OUTFITS, Senza categoria

DENIM ON DENIM

IMG-20190310-WA0015

Una bella giornata di sole e un paio di jeans, ma non solo. Avete mai pensato di indossare il denim, ovvero il tessuto del jeans, in total look? Al mio paio di jeans skinny ho abbinato una camicia in denim con un lavaggio leggermente più chiaro. Vi consiglio di provare tanti accostamenti diversi per trovare quello giusto per voi. Sono indicati sia gli abbinamenti in analogia (due lavaggi uguali) che quelli a contrasto (due lavaggi differenti).

Ho completato l’outfit con grandi occhiali da sole neri, un paio di stringate nere e un cappotto spigato bianco e nero. Non ho inserito tocchi di colore per illuminare il look, stranamente, ma penso che l’outfit risulti comunque abbastanza luminoso di suo, nonostante il solo utilizzo di colori neutri.

Il denim e il jeans sono molto utilizzati oggi, ma a quando risale la loro nascita? Quali modelli di jeans esistono, quali sono i loro nomi e per quali caratteristiche differiscono l’uno dall’altro? Trovate le risposte a queste domande continuando a leggere l’articolo!

La storia del denim e del jeans in breve

Per denim si intende il mitico tessuto, solitamente blu, composto da cotone e lino. Si pensa ad esso come un tessuto super moderno, ma le sue origini sono ben più antiche. Nasce infatti nel XV secolo e prende il nome dalla città di Nîmes (de-Nîmes , de-nim, denim), nella quale si produceva un tipo di fustagno (cotone misto a lana o lino) molto resistente di colore blu, appunto il denim. Diventa il tessuto che si predilige per gli abiti da lavoro.

Il jeans invece viene inventato nel 1871 da Jacob Devis e viene brevettato insieme a Levi Strauss nel 1873. “Jeans” viene dalla parola “Gênes”, con cui veniva indicata la città di Genova, presso il cui porto veniva esportato il tessuto di cui è fatto. Per molti anni ancora il jeans verrà utilizzato dagli uomini sul posto di lavoro (per quanto riguarda i lavori manuali): classica è la salopette in denim (composta da un jeans cucito insieme ad una pettorina e a delle bretelle) utilizzata, negli anni ’40, anche dalle donne che dovevano lavorare al posto degli uomini che si trovavano al fronte. E’ noto poi l’utilizzo dei jeans a zampa di elefante e del denim in generale negli anni ’60 e ’70 per quanto riguarda lo stile hippie. Prosegue il suo largo uso negli scoppiettanti anni ’80 e nei più moderni ’90, abbinati a semplici magliette o a t-shirt di band famose. Iconici i ragazzi di Beverly Hills 90210 in mom jeans e t-shirt colorate.

Oggi il jeans continua ad essere un must nel guardaroba di ognuno, questo perché sa essere pratico ma anche glamour in molte occasioni ed esistono moltissimi modelli per soddisfare i propri gusti personali!

IMG-20190310-WA0001

IMG-20190310-WA0060

IMG-20190310-WA0049

 

Ad ognuno il suo jeans!

Esistono moltissimi modelli di jeans differenti e ovviamente non posso citarveli tutti. Qui trovate una panoramica dei più comuni!

Tutti i set qui sotto sono stati creati da me con l’app Smart Closet.

Mom jeans, Boyfriend e Girlfriend

PicsArt_03-19-10.58.07

Il Mom jeans, il Boyfriend e il Girlfriend sono tre modelli diversi di jeans che spesso si confondono fra loro, vediamo le differenze!

Il Mom jeans è a vita alta, diritto lungo le gambe e si stringe alla caviglia.

Il Boyfriend è largo, come fosse una taglia in più o, come dice il nome, rubato dall’armadio del proprio lui. La vita e il cavallo sono più bassi rispetto al Mom jeans.

Il Girlfriend è la versione più femminile del Boyfriend, è meno largo e il cavallo è meno basso.

Jeans Flare e Palazzo

PicsArt_03-19-11.04.08

Il primo più particolare, il secondo una versione più casual di un pantalone super elegante, così diversi fra loro, eppure così simili nella forma!

Il jeans Flare è scampanato, ovvero più largo sul fondo rispetto alla parte superiore. Invece il jeans Palazzo è ampio e diritto per tutta la gamba.

Jeans Straight e Skinny

PicsArt_03-19-11.12.57

I jeans più comuni sono lo straight e lo skinny. Tutti ne hanno visto almeno un paio nella propria vita, ma siete proprio sicuri di sapere di cosa si tratta esattamente?

Straight letteralmente significa “dritto”, perciò il jeans Straight non è molto ampio, ma nemmeno aderente come il jeans Skinny, che è molto attillato, molto spesso anche elasticizzato.

14 pensieri riguardo “DENIM ON DENIM”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...